«Riva occidentale» di Massimiliano Perrotta

«Riva occidentale» di Massimiliano Perrotta

Recensione di «Riva occidentale», raccolta poetica di Massimiliano Perrotta pubblicata da Silkeliana.

Riva occidentale è il titolo della prima raccolta poetica di Massimiliano Perrotta, pubblicata dalla casa editrice Sikeliana per la collana Occidente.

Perrotta, drammaturgo dal sentimento lirico, ha già dato prova di sé con numerose opere come Cornelia Battistini o del fighettismo (La Cantinella, 2006; tradotto in Francia) e Hammamet (Sikeliana, 2010; Premio Giacomo Matteotti della Presidenza del Consiglio dei Ministri), ora per la prima volta si confronta con il metro della poesia. Il risultato è una raccolta di 30 componimenti dal sapore unico, inconsueto ed eccentrico, un intrigo di atmosfere surreali e decadenti che sugellano una realtà inafferrabile, un sentimento indescrivibile, un ricordo che scappa, un tempo passato.

Una tenera malinconia attraversa le parole a tratti dolci a tratti dure di questi piccoli quadri, che come squarci di lucidità tentano di cogliere ciò che sempre ci lasciamo sfuggire dietro la scusa di un’eterna attesa: la vita. L’autore riesce a far penetrare nel subconscio del lettore sentimenti profondi ma sa anche rendere vive le piccole cose, i momenti semplici, i particolari che sembrano insignificanti ma che rendono uniche le nostre esperienze.

Una lirica complessa e criptica, che predilige uno stile minimalista e brevissimo dal sapore ermetico ci accompagna nella lettura di questa ottimo esordio poetico per Massimiliano Perrotta, in un momento in cui è veramente difficile fare buona poesia.

riva-occidentale-copertina