Esce il Morandini 2018

Esce il Morandini 2018

A dicembre, come di consueto, esce la nuova edizione del “Morandini”, il dizionario dei film che da qualche anno ha aggiunto anche, giustamente, le serie televisive. 

In copertina quest’anno si bissa con il regista toscano Paolo Virzì: se lo scorso hanno era stato omaggiato con una immagine tratta dal film La pazza gioia, nel 2018 è la volta di Ella & John, il bel lungometraggio con Donald Sutherland ed Helen Mirren che racconta una America diversa, attraverso una storia d’amore divertente e commovente che riprende il best seller dello scrittore Michael Zadoorian.

Anche quest’anno “la bibbia dei cinefili” non delude per precisione, attenzione ai particolari e qualità delle critiche: 27.000 film (16.500 su carta e 27.000 nella versione digitale, ormai fondamentale) da vedere,. rivedere, rimandare o semplicemente da ricordare (foss’anche per memoria storica collettiva).

Gli ultimi anni per il cinema italiano, e in fondo anche internazionale, sono stati molto buoni e anche se il 2017 forse è stato meno virtuoso, non si blocca senz’altro il trend positivo di crescita rispetta allo stallo degli ultimi anni.

Tra i film dell’anno considerati migliori dal dizionario si annoverano Sully di Clint Eastwood (4 stelle), film che io, personalmente, non ho amato ma che per Morandini “…non cede mai alla retorica né al buonismo facile e guida un eccellente Hanks a disegnare il ritratto di un uomo qualunque…”; Io Daniel Blake di Ken Loach, (Palma d’oro a Cannes); Neruda di Pablo Larraín “…un gioiello di cinema acuto, visionario e originale nel giocare con realismo e finzione…”; L’altro volto della speranza di Aki Kaurismäki (Orso d’Argento). Solo tre stelle e mezzo per il  pluripremiato La La Land.