Due poesie inedite di Cooper Renner. Traduzione di Alessandra Bava

Due poesie inedite di Cooper Renner. Traduzione di Alessandra Bava

«That Spring, Those Woods» («Quella sorgente, quei boschi») e «Samson» («Sansone») sono due poesie di Cooper Renner, inedite in Italia, tradotte da Alessandra Bava.

That Spring, Those Woods di Cooper Renner

I came out of the trees above
the hidden spring and listened while
the hounds ran on, still yammering,
convinced the stag kept to the trail,

though he had not. The water poured
over furred stones and fractured sinks
where shadows let sly fish sleep in
peace. When I stooped over to drink.

I heard a woman singing, down-
stream. Panting and wet with the hunt’s
frustrations, I crept along the
bed, against wind, hiding my scent.

It was the god, and she had laid
her bow and skirt aside, and showed
me, unawares, nothing I had
not visioned I would someday know.

Laving herself, those muscled limbs,
that belly and its vertical
smile, she granted her ten fingers
a virgin’s love; mine, denial.

When I cried out, hands clenched around
my staff and trembling, she feinted
once, then spoke. On my head two horns
sprouted and grew till I whinnied.

On four, I sprang into the woods,
rutting handlessly, tree-trunks, stones,
until the panicked dogs bounded
my scent, attacked–and I fell, torn

for all those things she had taught me
to find lacking in myself: grief,
untouched breasts surrendering milk,
the white-lipped entry into life.

*

Quella sorgente, quei boschi di Cooper Renner

Uscii dagli alberi sopra
la sorgente nascosta e ascoltai
mentre i segugi avanzavano, lamentandosi ancora,
convinti che il cervo si mantenesse sulla pista

sebbene non lo avesse fatto. L’acqua sgorgò
sopra le pietre incrostate e gli acquai fratturati
dove le ombre lasciano dormire in pace
i pesci scaltri. Quando mi chinai per bere,

udii una donna cantare a
valle. Madido e ansimante per le
frustrazioni della caccia, strisciai lungo
il letto, controvento, nascondendo il mio odore.

Era la divinità, e lei aveva posato
l’arco e la gonna da una parte, mostrandomi,
inconsapevole, nulla che non avessi già
immaginato che un giorno avrei scoperto.

Bagnandosi, quegli arti muscolosi,
quel ventre e il suo sorriso
verticale, concesse alle sue dieci dita,
un amore virginale; a me, il rifiuto.

Quando gridai, le mani serrate intorno
alla mia verga, tremando, lei finse
prima, poi parlò. Sul mio capo spuntarono
due corna e crebbero fino a che bramii.

Sulle quattro zampe, balzai nei boschi,
in calore senza mani, tronchi, pietre,
fin quando i cani presi dal panico avvolsero
il mio odore, attaccarono—e io caddi, lacerato

da tutte quelle cose che lei mi aveva insegnato
e che aveva trovato inadeguate in me: il dolore,
seni inviolati che si arrendevano al latte,
l’ingresso nella vita con labbra bianche.

***

Samson di Cooper Renner

Inside every lion I
Buried a cat with your ribbon
Around its neck mewing
And your god’s medallion

Polished by the fur. Under
The shadow of the carpenter
Ant’s chimneys I practiced my
Letters with five bare toes.

Epitaphs of broken ribs.
What the bees leave to their queens
The jackals with white gloves steal
For the stewards. This first string

On the lyre the longest sings
To the flints I flake on one tooth.

*

Sansone di Cooper Renner

Dentro ogni leone ho
nascosto un gatto con il tuo fiocco
intorno al collo che miagola
e il medaglione del tuo dio

lucidato dalla pelliccia. Sotto
l’ombra del falegname
comignoli di formica ho ripassato
le lettere con le cinque dita dei piedi nude.

Epitaffi di costole rotte.
Ciò che le api lasciano alle loro regine
gli sciacalli con i guanti bianchi rubano
per i propri dispensieri. La prima corda

sulla lira la più lunga canta
alle selci che sfaldo con un dente.

***

Cooper Renner ha pubblicato Disbelief,  una novella sul poeta Samuel Taylor Coleridge e due libri di poesia Mosefolket e Florid Victorian Ornament  con il nome di Cooper Esteban Renner entrambi per Ravenna Press. Spuyten Duyvil ha pubblicato il suo graphic novel The Tommy Plans (2013). I suoi romanzi in versione digitale sono acquistabili sui principali e-store.
Le due poesie qui tradotte sono incluse in Florid Victorian Ornament.